Se vuoi puoi..

lunedì 18 febbraio 2013

Giochi di parole

Per la prima volta, giovedì scorso, Simpatica Canaglia è uscito da scuola veramente felice.
Dovevo assolutamente sapere cosa finalmente lo avesse incantato.
"Con la maestra di italiano abbiamo giocato con le parole, la mia squadra ha perso, ma mi sono divertito un sacco".
In una frase così semplice Mammozza, coglie un incastro positivo di eventi che fin'ora non si era mai realizzato.
- Maestra italiano - giocato;
- maestra italiano - divertito;
- ho perso - divertito.
Sulle prime due coppie di parole non entro nel merito (temo che potrei cadere in una inutile polemica), ma la seconda ... mio figlio che perde ed è felice? Lo stesso figlio che pur di non perdere, sceglie di non giocare?
Devo battere il chiodo fin che è caldo.
Torniamo a casa, tiriamo fuori i tappi con le lettere, e iniziamo con il primo gioco simile a quello fatto in classe:
scriviamo una parola di quattro lettere e a turno bisogna trovarne un'altra di senso compiuto cambiando una sola lettera.
La canaglietta a volte riesce subito, a volte necessita di un piccolo suggerimento, ma tiene duro.
Dopo esserci riscaldati rendiamo il gioco più complesso:
parole di 5 lettere e la possibilità di cambiare l'ordine delle lettere, di aggiungerne sostituirne o toglierne una.


In realtà noi scrivevamo una sola parola che poi modificavamo, questa foto l'ho scattata per ricordare un bel momento.    
 

Condiviso su 
It's playtime
For the kids Friday
Crayon Freckles 
Link and learn
Riciclo Creativo per Bambini 2013 

16 commenti:

  1. Che bello, sono contenta per voi... Anno prossimo tocca a noi... tornerò per prendere spunto dai vostri giochi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo per noi il passaggio materna-primaria è stato un pò brusco, ma per tanti amichetti della canaglietta, in altre classi, è stato molto piacevole. Vi auguro di trovare delle valide insegnanti, che ce ne sono tante, e un clima sereno. Allora sarà una passeggiata.

      Elimina
    2. Lo spero con tutto il cuore!!!

      Elimina
  2. primo pensiero, molto leggero (perdonami, oggi giornata pesantina con bimba malata): ma lo sta allenando per Ruzzle? ;) (io ci gioco da pochissimi giorni e credo per poco ancora...però divertente quando ti imboschi in bagno per avere due minuti per te e quelli giochi...)
    secondo pensiero: wow sono proprio contenta che finalmente SC si diverta a scuola e sia scattata la scintilla giusta :) bello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono dovuta andare a cercare cos'è sto Ruzzle, vedi un pò.
      Per la canaglietta non è questione di scintilla, adora imparare, il problema è l'ambiente in cui si trova a farlo che è piuttosto pesante. La sensazione è che stia mettendo su la sua corazza, un pò presto forse.

      Elimina
  3. Evviva! Speriamo che ci siano ancora tanti divertimenti a scuola :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero anch'io. Altrimenti ci divertiremo a casa...

      Elimina
  4. bellissimo vedere i bambini felici dopo la scuola!!
    troppo vero quel che dici!

    Al mio Pulce si è aperto un mondo con le rime: avendoci sempre giocato non pensava che fosse "lingua" e che potesse realizzarsi il connubio "lingua-maestraA-divertimento"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedremo se questa meraviglia continuerà nel tempo.

      Elimina
  5. Certo, tuo figlio che torna a casa e dice che ha perso ma si è divertito è davvero una bella sorpresa positiva. Un vero esempio che anche imparando ci si può divertire. Noi siamo in fase tabelline e devo dire che il divertimento è raro. La cara maestra che in due settimane (con sole tre ore a settimana) pretende che i bambini (seconda elementare)sappiano le tabelline alla perfezione...se hai un rimedio divertente fammelo sapere!!!!
    P.S. Ci vediamo a Bologna?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostra cara maestra è quella di italiano che sta mettendo addosso a tutti un'ansia da prestazione pazzesca. Ormai abbiamo finito l'alfabeto nei 4 caratteri, cu e qu, chi,ghi e stiamo già facendo la suddivisione in sillabe. E siamo a febbraio!
      Immagino che a maggio i bambini faranno l'analisi logica.
      Meno male che le altre due maestre sono normali.
      Per le tabelline proverei a farlo giocare con i mattoncini Lego, potreste creare una specie di tavola pitagorica o fare i quiz mettendo i mattocini vicini.
      Spero di esserci al mondo creativo, te lo confermerò più avanti perchè non so se avrò impegni lavorativi.

      Elimina
  6. Esperienza contagiosa! Perdere e divertirsi vuol dire gico che merita, me lo segno! Grazie!

    RispondiElimina
  7. Ma che nella idea questa per riciclare i tappi....
    Grazie!
    Paola

    RispondiElimina
  8. fantastico soprattutto sul binomio perso-divertito

    RispondiElimina

Ogni opinione espressa con educazione è ben accetta
Causa invasione di commenti spam è inserita la moderazione ai post più vecchi di 14 giorni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...