Se vuoi puoi..

domenica 12 febbraio 2012

Gli esperimenti della Domenica: giochiamo con il ghiaccio

Ve lo confesso: l'esperimento lo abbiamo svolto di sabato e non di domenica! Ma la scuola era chiusa, non sono andata a lavorare, non posso mica star così lontana dalla mia amata scienza. Così visto il clima e il consiglio di Robin io, Simpatica Canaglia, papi Miki e le sue stampelle ci siamo seduti a tavola a giocare con il ghiaccio.
Sono esperimenti molto semplici di cui potete trovare una chiara spiegazione qui (anche se uno l'ho modificato un po').
Cosa abbiamo usato
  • cubetti di ghiaccio
  • sale da cucina
  • filo di cotone
  • contenitori
Esperimento 1: perchè stanno gettando il sale sulle strade?
In due contenitori uguali abbiamo messo dei cubetti di ghiaccio. In uno abbiamo aggiunto del sale da cucina, nulla nell'altro: sarà il nostro bianco (riferimento)


Dopo un po' di tempo abbiamo osservato che il cubetto con il sale si era completamente sciolto mentre quello senza non del tutto.


Spiegazione: questo fenomeno si chiama abbassamento crioscopico; la temperatura di solidificazione/fusione di una soluzione (acqua più sale) è minore di quella della sostanza pura (acqua). Questo abbassamento dipende dalla quantità e dal tipo del sale. L'aggiunta di sale all'acqua non solo abbassa la temperatura di congelamento, ma anche alza quella di ebollizione (innalzamento ebullioscopico). Quindi se avete bisogno di preparare in fretta un piatto di pasta, salate l'acqua quando già bolle, risparmierete qualche istante.

Esperimento 2: effetto della pressione sulla temperatura di solidificazione/fusione.
L'acqua pura  ghiaccia (o il ghiaccio fonde) a 0 °C ad una pressione di 1 atmosfera, se la pressione aumenta la temperatura si abbassa. Una volta terminata la pressione il ghiaccio sciolto si risolidifica essendo a 0 °C e il filo rimane intrappolato nel ghiaccio.
Abbiamo preso un filo di cotone e lo abbiamo premuto contro il cubetto di ghiaccio



Simpatica Canaglia si è arreso piuttosto in fretta, mentre papi Miki ci ha preso gusto ed è riuscito nell'impresa

e a realizzato il regalo di S.Valentino per me
una freschissima collana di ghiaccio
 
Condiviso su:
It's playtime

13 commenti:

  1. l'hai poi messa al collo la collana? non avevo mai pensato di mostrare come il ghiaccio scioglie con il sale (in effetti mi avevano chiesto perchè mettiamo il sale sulla rampa), grazie per il suggerimento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Papi Miki voleva regalarmela come S. Valentino anticipato, ma visto il freddo ho preferito non accettare.

      Elimina
  2. Science at home! Bellissimi esperimenti e chiarissima spiegazione, voi sì che siete professionisti... noi scienziati dilettanti vi ammiriamo tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu e L@ non siete mica tanto alle prime armi! Anzi... Comunque ringrazio molto per l'ammirazione, se anche i miei studenti ne avessero un pochino....

      Elimina
  3. Idem. Vado a fare i cubetti, domani ti copio e intanto ti pinzo.

    RispondiElimina
  4. anche noi siamo di esperimenti col ghiaccio..qual miglio occasione..se passi da me c'è un premio per te..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gelo si diffonde! Passo a vedere il premio..

      Elimina
  5. Che belli questi esperimenti! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, detto da una letterata ha proprio un gran valore

      Elimina
  6. Ma allora mi hai preso sul serio ;) e mi hai pure citato :D
    Quello con il sale lo farò presto con D, sai abbiamo visto dei camion spargisale in giro e voleva sapere cosa facevano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerrrrto che ti ho preso sul serio, o meglio ho colto l'ispirazione. Dai prova con il piccolo D, mi piacerebbe sapere come reagisce.

      Elimina
  7. That is very cool, but would be very cold to wear!


    Thanks for linking to science sparks Fun Sparks!

    RispondiElimina

Ogni opinione espressa con educazione è ben accetta
Causa invasione di commenti spam è inserita la moderazione ai post più vecchi di 14 giorni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...